Come aumentare l’autostima del partner e rafforzare la coppia

Ci sono relazioni amorose in cui la fa da padrone la violenza sia verbale che fisica. Anche le aggressioni verbali infatti rappresentano una grave minaccia per la sopravvivenza del rapporto di coppia. Sia chi sperimenta spesso emozioni negative come rabbia e frustrazione, sia chi subisce il malumore del partner perde la serenità. Per rafforzare l’unione serve che entrambi i partner si adoperino per aumentare l’autostima reciproca.

Gli esperti di psicologia del comportamento forniscono consigli su come avere più autostima e sicurezza di sé. Nella vita di coppia l’uno potrebbe aiutare l’altro a credere maggiormente in se stesso o a fargli recuperare la fiducia nelle proprie capacità. Perché ciò accada è necessario che il rapporto si basi sul dialogo e sul confronto. I soggetti più introversi però fanno molta fatica ad esternare i propri stati d’animo. Tengono per sé le difficoltà che devono affrontare e non ammettono di avere paure che li frenano. Vediamo allora come aumentare l’autostima del partner e rafforzare il rapporto di coppia.

Ripartire dalla fiducia in se stessi

Invece li aiuterebbe molto essere espansivi e soprattutto capire come aprirsi con gli altri per superare titubanze e insicurezze. In questo senso il gioco di coppia potrebbe dare risultati davvero apprezzabili, ma ovviamente presuppone l’impegno da parte di entrambi. Chi vuole sostenere l’altro non potrà fare a meno della sua disponibilità ad essere aiutato.

La fiducia in se stessi aumenta in misura proporzionale alle esperienze positive che si accumulano nel corso dei primi anni di vita. E poi riceve ulteriori conferme man mano che si moltiplicano le occasioni per sperimentare e dimostrare a se stessi e agli altri il proprio valore. Se però mancano tali opportunità è difficile che una persona arrivi a credere in se stesso.

Per supportare una persona che non si stima sufficientemente bisogna anzitutto evitare qualunque tipo di competizione. Non si dovrebbe dunque dare adito a situazioni in cui l’altro si senta schiacciato dalle competenze e dalle abilità del partner. 

Come aumentare l’autostima del partner e rafforzare la coppia

Inoltre è indispensabile valorizzare ciò che l’altro riesce a fare. Sottolineare i suoi successi e dare importanza alle sue scelte lo aiuterà ad avere una visione più chiara delle proprie risorse. Chi ha una bassa stima di sé solitamente non ha ancora avuto modo di valutare appieno le proprie doti. Ci sono qualità e talenti che emergono solo li si coltiva a lungo. Spesso però è proprio la persona che vive accanto a noi ad avere maggiore consapevolezza di ciò che sappiamo fare meglio.

Risulta pertanto vantaggioso comunicare al partner quali sono i punti di forza su cui dovrebbe far leva per realizzarsi in maniera compiuta. Sapere che la persona che ci ama crede in noi e nelle nostre abilità è di gran conforto. Pertanto non bisogna dimenticare di incoraggiarlo costantemente soprattutto quando vive momenti di abbattimento. Avere qualcuno al fianco che ci spinge a rialzarci dopo ogni caduta è tanto importante quanto essenziale per la costruzione dell’autostima.

Il genitore che incoraggia il figlio e crede in lui contribuisce al suo sviluppo psicofisico. Allo stesso modo potremmo accrescere il senso di sicurezza del partner comunicandogli il nostro apprezzamento. Ottenere il riconoscimento altrui per ciò che si dice o si fa rappresenta infatti un tassello irrinunciabile nella costruzione dell’immagine che si ha di sé. Aiutare qualcuno a credere in se stesso comporta quindi che gli si dica più e più volte che si ha fiducia in lui e nella buona riuscita delle sue azioni. In tal modo il partner riuscirà più facilmente a disfarsi di ansie e paure spesso ingiustificate e a portare maggiore serenità alle interazioni della coppia.

Approfondimento

Quali sono i segni di insicurezza più evidenti in una persona

Disclaimer

“Gli autori e i proprietari del presente sito declinano ogni responsabilità nei riguardi dei lettori in merito all’utilizzo che questi possano fare delle informazioni riportate negli articoli. Gli eventuali consigli rappresentano il personale punto di vista dell’autore e non hanno alcuna pretesa di veridicità. I contenuti pubblicati hanno uno scopo puramente divulgativo e non sostituiscono il parere degli specialisti, né intendono formulare diagnosi o prescrivere trattamenti.”

Ultimi articoli
Restiamo in contatto