Come non pensare sempre alla stessa cosa alleggerendo la mente

Se la loro materia avesse un peso realmente percepibile, alcuni pensieri sarebbero davvero gravi per l’intensità e la frequenza con cui si presentano. Ci sono immagini, idee o persone che sembrano non volersi spostare dalla mente e vi abitano spazi ampi al punto da diventare delle vere fissazioni. Si tratta di presenze talmente ricorrenti e intrusive da causare una forte ansia in chi vorrebbe liberarsene. Come non pensare sempre alla stessa cosa alleggerendo la mente? Le fissazioni possono interferire notevolmente con le normali attività quotidiane. È per tale motivo che è importante conoscerle meglio per comprenderle.

Qual è l’effetto di alcuni pensieri ricorrenti

Considerando la loro pervasività, alcuni pensieri finiscono per diventare delle vere e proprie fissazioni che non si scollano dalla mente. Si tratta di fenomeni cognitivi con carattere egodistonico, in quanto la persona li sente come estranei a sé e intrusivi. Infatti, malgrado egli cerchi di ignorarli o neutralizzarli questi ultimi sembrano opporsi con una certa pervicacia. 

A rappresentare un problema, talvolta non è il contenuto del pensiero, quanto piuttosto l’effetto che fa alla persona che lo vive. A volte più che un’unica immagine mentale, si tratta di un vero e proprio loop di pensieri dal quale si desidera fortemente allontanarsi. In questi casi, sembra che ogni tentativo di controllo determini esattamente l’effetto opposto. Difatti, è proprio il tema del controllo e dell’ansia legata ad esso che potrebbe essere determinante su alcuni circuiti mentali. Per tale ragione abbiamo precedentemente spiegato in che modo chi tende al perfezionismo può vivere più serenamente.

Come non pensare sempre alla stessa cosa alleggerendo la mente

Nel momento in cui si ha consapevolezza dell’intrusività di alcuni pensieri, non è facile capire come liberarsene. Diversi studi scientifici associano l’insorgenza di simili fenomeni ad alcune malsane abitudini di vita quotidiana, come l’uso eccessivo e incontrollato dello smartphone. 

Generalmente, chi lamenta particolari fissazioni è una persona che tende ad esigere un ampio controllo su di sé e sull’ambiente. Quasi paradossalmente, è proprio da questo tentativo di tenere tutto sotto controllo che si finisce col perderlo totalmente. C’è chi si adopera in soluzioni che possano allontanare i pensieri intrusivi e le fissazioni: cerca di non pensare o evita la situazione stressante, chiede rassicurazioni attorno a sé, oppure agisce delle compulsioni. Tuttavia, simili soluzioni possono diventare un palliativo temporaneo che non sortisce alcun effetto sui processi che sono alla base delle fissazioni. 

Spesso nelle fissazioni si celano paure che è importante iniziare ad ascoltare, piuttosto che scacciare. Ciò perché le fissazioni o le ossessioni potrebbero edificare un vero e proprio invalidare fortemente la qualità di vita di una persona. In questo caso, un percorso psicoterapeutico potrebbe fornire un adeguato aiuto e sostegno per riappropriarsi di una soddisfacente qualità di vita.

Approfondimento

Per staccarsi emotivamente da una persona serve focalizzarsi su questi aspetti

Disclaimer

“Gli autori e i proprietari del presente sito declinano ogni responsabilità nei riguardi dei lettori in merito all’utilizzo che questi possano fare delle informazioni riportate negli articoli. Gli eventuali consigli rappresentano il personale punto di vista dell’autore e non hanno alcuna pretesa di veridicità. I contenuti pubblicati hanno uno scopo puramente divulgativo e non sostituiscono il parere degli specialisti, né intendono formulare diagnosi o prescrivere trattamenti.”

Ultimi articoli
Restiamo in contatto