Come rispondere al ricatto emotivo in maniera efficace e risolutiva

Nell’intimità di alcuni rapporti affettivi può accadere talvolta di tollerare comportamenti poco gradevoli di una persona. Non sempre ci si accorge immediatamente che quel determinato modo di fare provoca sofferenza in chi lo subisce. Si tende piuttosto a sopportare e ad incassare il colpo piuttosto che prendere le distanze da quell’atteggiamento. È il caso ad esempio dei ricatti emotivi. Si tratta di una vera e propria forma di manipolazione più o meno diretta che si manifesta nella forma di una minaccia o di una punizione. Non è sempre facile riconoscere il modo per liberarsi di una tale dinamica. Per questo vediamo di seguito alcune strategie che spiegano come rispondere al ricatto emotivo in maniera efficace e risolutiva.

L’impatto dei maltrattamenti emotivi sullo sviluppo affettivo

La negazione dell’amore o del sostegno affettivo come forma di manipolazione può avere delle conseguenze piuttosto rilevanti su chi la subisce. Non sempre tali dinamiche sono immediatamente evidenti, ecco perché è importante sapere come riconoscere le persone che usano il ricatto emotivo

Spesso si cede e si obbedisce alla richiesta o alla pretesa dell’altra persona più per paura che non per un autentico piacere. Abbiamo, sì, la sensazione che dovremmo reagire ed allontanarci da un certo tipo di comportamenti, ma il passaggio all’azione non è facile. Senso di colpa e vergogna sono le emozioni sulle quali il ricattatore emotivo fa leva per ottenere quello che vuole dalla sua vittima. 

Un recente studio scientifico ha mostrato alcune interessanti evidenze. I ricercatori sostengonoche il sano sviluppo della vita affettiva e della personalità potrebbe subire delle compromissioni in minori che subiscono simili maltrattamenti. Per questa ragione serve capire in che manierasciogliere i nodi di dinamiche relazionali potenzialmente dannose.

Come rispondere al ricatto emotivo in maniera efficace e risolutiva

Per svincolarsi dal ricatto emotivo che causa malessere psicologico, il primo passo da compiere richiedere una presa di consapevolezza. Dietro una richiesta insistente che fa leva su alcune emozioni come la paura di abbandono, potrebbe celarsi una forma di grave manipolazione. Per questo motivo serve individuare quei segnali che fanno capire se una persona sta manipolandoun’altra.

La forma comunicativa che si utilizza con chi opera il ricatto emotivo, assume particolare importanza. Una soluzione efficace potrebbe considerare il ricorso alla comunicazione assertiva. Secondo alcuni studiosi questo tipo di comunicazione promuove l’uguaglianza all’interno dei rapporti umani e consente di esprimere con facilità il proprio interesse e diritti senza negare o offendere quelli dell’altra persona. Comunicare in maniera assertiva significa far valere le proprie idee o punti di vista senza offendere o sminuire quelli dell’altra persona. Grazie a questo tipo di interazione chi subisce il ricatto emotivo potrebbe uscire dalla sua situazione di passività per ristabilire un livello comunicativo alla pari.

Approfondimento

Per staccarsi emotivamente da una persona serva focalizzarsi su questi aspetti

Disclaimer

“Gli autori e i proprietari del presente sito declinano ogni responsabilità nei riguardi dei lettori in merito all’utilizzo che questi possano fare delle informazioni riportate negli articoli. Gli eventuali consigli rappresentano il personale punto di vista dell’autore e non hanno alcuna pretesa di veridicità. I contenuti pubblicati hanno uno scopo puramente divulgativo e non sostituiscono il parere degli specialisti, né intendono formulare diagnosi o prescrivere trattamenti.”

Ultimi articoli
Restiamo in contatto