Cosa fare per migliorare se stessi e la propria vita ogni giorno

L’occasione che ciascuno ha di fare della propria vita un capolavoro è un’opportunità che è possibile cogliere in qualsiasi momento. Molti si domandano cosa fare per migliorare. se stessi e la propria vita ogni giorno. Nella cultura giapponese esiste un termine molto specifico per indicare quello che è lo scopo di vita di ogni persona. Si tratta dell’ikigai, che tradotto letteralmente significa proprio ragion d’essere. 

I giapponesi credono che ciascuno possieda il proprio ikigai e che esso rappresenta quella ragione per cui ci si sveglia ogni mattina e si conferisce senso alla vita. In quest’ottica, migliorare se stessi e la propria vita giorno ogni giorno non significa mostrarsi nella versione più prestante di sé. Non vuol dire essere, più belli, più forti, più competitivi e simili. Si tratta di un concetto che riguarda più l’armonia con la propria natura e con i propri interessi. Dunque è più una presa di consapevolezza che una spasmodica ricerca di una sorta di dettame della perfezione che ci viene imposto dall’esterno. Come fare a disporsi seguendo questa prospettiva?

Cos’è che blocca il passaggio all’azione

Nella diverse situazioni di vita a si avverte il bisogno di sperimentare un cambiamento che in qualche modo sia più in linea con i propri desideri. A volte si ha la sensazione che quello che si sta facendo sia una perdita di tempo. Ci si sveglia al mattino già stanchi e stufi di dover svolgere delle attività per le quali non ci si sente portati. È come se venisse a mancare una sorta di appetito per la vita e questa strana scomodità di traduce in un desiderio di cambiamento. A volte, tale spinta subisce dei rallentamenti o dei freni interni che ostacolano l’uscita da una zona di comfort già nota.

In un precedente articolo abbiamo illustrato in che modo è possibile smettere di procrastinare e passare all’azione. Spesso è nell’insicurezza o nella scarsa fiducia nelle proprie capacità che si cela una sorta di sabotatore interno. Per questo abbiamo spiegato in precedenza come fare ad avere più autostima e sicurezza di sé. Sembra quasi paradossale, ma a talvolta non è la paura di non farcela ad ostacolare il cambiamento, quanto il timore di riuscire nell’impresa a spaventare. 

Cosa fare per migliorare se stessi e la propria vita ogni giorno

Volendo seguire l’insegnamento nipponico, uno dei modi per entrare nel flusso della propria esistenza e viverla pienamente consiste nell’approdo al proprio ikigai. Secondo i giapponesi l’ikigai rappresenta quella ragione di esistere che si trova all’incrocio tra quattro dimensioni fondamentali. Se si immaginano queste dimensioni come cerchi, l’ikigai sarà quella dimensione che scaturisce dall’intersezione delle quattro aree. Un modo per trovare il proprio ikigai consiste nel disegnare su un foglio le quattro sfere ed elencare in ciascuna i seguenti aspetti: ciò che si ama; ciò di cui il mondo ha bisogno; ciò in cui ci si sente bravi; ciò per cui si può essere pagati. 

Sebbene possa non sembrare semplice all’inizio, la ricerca del proprio ikigai potrebbe in qualche modo consentire di vivere con più consapevolezza. Di conseguenza, ciò migliorerebbe la qualità della vita e delle relazioni che ciascuno intesse con se stesso e con il mondo. Un recente studio scientifico longitudinale condotto su un campione di donne over 65 ha mostrato la correlazione tra ikigai e nuove interazioni sociali. I ricercatori hanno rilevato che la partecipazione ad attività sociali e interpersonali prediceva un aumento dell’ikigai. Questi dati mostrano quanto la cura delle relazioni interpersonali che ciascuno crea possa rappresentare uno dei modi per essere più in armonia con se stessi.

Approfondimento

Usare la rabbia a proprio vantaggio e trasformarla in energia positiva attraverso semplici strategie

Disclaimer

“Gli autori e i proprietari del presente sito declinano ogni responsabilità nei riguardi dei lettori in merito all’utilizzo che questi possano fare delle informazioni riportate negli articoli. Gli eventuali consigli rappresentano il personale punto di vista dell’autore e non hanno alcuna pretesa di veridicità. I contenuti pubblicati hanno uno scopo puramente divulgativo e non sostituiscono il parere degli specialisti, né intendono formulare diagnosi o prescrivere trattamenti.”

Ultimi articoli
Restiamo in contatto