Cosa vuol dire avere sempre sonno e stanchezza in questi casi

Il suono della sveglia rappresenta per molti il segnale d’avvio di una giornata fatta di impegni e appuntamenti. Avere un sonno ristoratore è certamente uno dei principali presupposti affinché si abbiano energie necessarie per giungere fino a sera. Alcuni scienziati hanno spiegato come fare per dormire tutta la notte senza svegliarsi e interrompere il riposo. Tuttavia, ci sono casi in cui il senso di spossatezza fisica e mentale riguarda aspetti che talvolta si trascurano. Cosa vuol dire avere sempre sonno e stanchezza in questi casi? Ecco una possibile risposta a quello che accade.

Perché ci si sente stanchi e assonnati senza una ragione specifica

Lo stato d’animo con cui viviamo ogni singolo evento durante la giornata è strettamente connesso al nostro livello energetico. Ad esempio, quando si prova una forte stanchezza mentale anche i pensieri si offuscano rendendo difficile la realizzazione di un compito. Esistono alcune strategie molto utili che possono aiutare tenere la mente lucida e il cervello attivo. Prima ancora che lanciarsi alla ricerca di cause, però, è bene fermarsi a riflettere su alcune decisioni che si prendono. 

Attenzione e concentrazione sono aspetti fondamentali per consentire all’individuo un efficace adattamento all’ambiente. Tuttavia, questi processi cognitivi non operano da soli, ma tengono conto anche di quello che sentiamo a livello emotivo. 

Cosa vuol dire avere sempre sonno e stanchezza in questi casi

I più recenti paradigmi scientifici ci dicono che non possiamo scindere corpo e mente. Esse non sono due entità distinte, ma un unicum inseparabile e continuo. Questo lo dimostrano eminenti studiosi, come il traumatologo Bessel van der Kolk, che collega alcuni vissuti a delle alterazioni biochimiche importanti. 

Se allora emozioni e reazioni fisiologiche hanno una stretta connessione, a cosa si potrebbe ascrivere la stanchezza e la perenne sonnolenza? Una delle domande che potrebbero aiutare a trovare una risposta dentro di sé riguarda la gradevolezza di quello che si fa. Un lavoro che annoia, uno stile di vita che non appaga, relazioni affettive poco stimolanti potrebbero in qualche modo ridurre lo slancio vitale. Ecco allora che quelle energie basse e quel senso di batteria scarica potrebbero avere un senso molto preciso. 

Lo psicoterapeuta Barrie Simmons sosteneva che sarebbe bene ricordare che dire “stanchezza” spesso è un modo altro per dire “tristezza”. Prestare ascolto ai segnali che il corpo invia, potrebbe offrire una via d’accesso allo stato emotivo che ci descrive in quel momento. Se il corpo si sente spossato, potrebbe essere triste perché si sente obbligato, costretto o schiavo di un progetto mentale che non vorrebbe seguire. Per recuperare le energie, dunque, è bene anzitutto recuperare la strada dei propri desideri, abdicando ad obblighi che si sente estranei alla propria natura.

Approfondimento

Per staccarsi emotivamente da una persona serve focalizzarsi su questi aspetti

Disclaimer

“Gli autori e i proprietari del presente sito declinano ogni responsabilità nei riguardi dei lettori in merito all’utilizzo che questi possano fare delle informazioni riportate negli articoli. Gli eventuali consigli rappresentano il personale punto di vista dell’autore e non hanno alcuna pretesa di veridicità. I contenuti pubblicati hanno uno scopo puramente divulgativo e non sostituiscono il parere degli specialisti, né intendono formulare diagnosi o prescrivere trattamenti.”

Ultimi articoli
Restiamo in contatto