Ecco come fare a superare un tradimento e restare insieme 

Quando in amore la fiducia viene meno è come se spalancasse una voragine in cui si precipita all’improvviso. Ci si ritrova così al buio e inizialmente si resta increduli e quasi si vorrebbe chiudere gli occhi davanti a quel che accade. Superare il dolore di un tradimento non è semplice soprattutto per chi desidera restare insieme alla persona che ama. Non sempre infatti un adulterio sancisce la fine di un relazione amorosa.

Anzi vi sono circostanze in cui si può addirittura imparare come ricostruire la fiducia e risanare il rapporto di coppia. E non è si deve escludere del tutto che sia proprio a partire da un tradimento che i due partner possano ricominciare da nuove premesse. Quando un treno deraglia conviene indagare sulle cause. Se uno dei due ha preferito o ha ceduto alla tentazione di intrattenere una relazione adulterina ci sono delle motivazioni su cui interrogarsi.

L’identikit del traditore

Gli esperti di dinamiche relazioni hanno illustrato quali sono le caratteristiche psicologiche delle persone che tradiscono. Per quanto le generalizzazioni non siano sempre valide, pur tuttavia vi sono tratti di personalità che tornano con una certa frequenza. A provocare ferite profonde non è soltanto l’infedeltà coniugale, ma qualunque mancanza di fedeltà affettiva e sentimentale.

Non occorre essere uniti dal vincolo matrimoniale per sperimentare la sofferenza legata al tradimento. Vi sono soggetti che più facilmente di altri tradiscono perché hanno un bisogno pressante di ricevere applausi e riconoscimento.

Ecco come fare a superare un tradimento e restare insieme 

Se non vi è più amore sarà più facile gestire la deviazione del partner verso altre persone. La situazione emotiva si complica per chi invece ama ancora e vorrebbe ripristinare la precedente intesa. Nonostante il dolore che si porta dentro, chi avverte un profondo legame con l’adultero/a potrebbe ricorrere al perdono. Perdonare non significa dimenticare, né giustificare l’azione dell’altro.

Più semplicemente il perdono porta serenità a chi dentro di sé sente il desiderio di riappacificarsi anzitutto con la propria ferita. Il tradimento non coincide necessariamente con un atto di valutazione del partner che lo subisce. Anzi a volte chi tradisce lo fa perché non tollera la superiorità morale e spirituale del compagno/a. Per andare oltre all’evento bisogna anzitutto capire cosa lo ha determinato.

A seconda delle motivazioni che hanno spinto ad allontanarsi dal nido d’amore si potrà decidere quale direzione scegliere per ritrovarsi o separarsi. Chi invece desidera portare avanti la relazione dovrebbe inserire quel che è accaduto in un preciso orizzonte di senso. Ovvero dovrebbe pensarlo come una caduta, una scivolata sulla buccia di banana che sarebbe potuto capitare anche a sé.

Approfondimento

Come fare per non sentirsi in colpa dopo aver tradito

Disclaimer

“Gli autori e i proprietari del presente sito declinano ogni responsabilità nei riguardi dei lettori in merito all’utilizzo che questi possano fare delle informazioni riportate negli articoli. Gli eventuali consigli rappresentano il personale punto di vista dell’autore e non hanno alcuna pretesa di veridicità. I contenuti pubblicati hanno uno scopo puramente divulgativo e non sostituiscono il parere degli specialisti, né intendono formulare diagnosi o prescrivere trattamenti.”

Ultimi articoli
Restiamo in contatto