Quali sono i segni di insicurezza più evidenti in una persona

Muoversi nel mondo con la consapevolezza di avere nelle tasche una buona dose di sicurezza, che consenta di interagire efficacemente con l’ambiente, è importante. Sebbene l’insicurezza si associ spesso alla debolezza e a qualcosa di negativo, non sempre è così. Se ci immaginassimo questi vissuti come gli ingredienti di una torta, allora si potrebbe pensare ad una metafora per descriverli: così come un eccesso di zucchero rende il dessert stucchevole, allo stesso modo un’eccessiva insicurezza potrebbe non spingere all’azione. Difatti, più che essere un elemento scomodo di per sé, sono alcune conseguenze dell’insicurezza ad avere potenziali effetti negativi. Di seguito analizziamo i principali segnali di insicurezza che si possono rilevare nel proprio o nell’altrui comportamento. 

Quali sono le conseguenze dell’insicurezza

Sono molti i fattori che contribuiscono a formare la stima di sé e dell’idea che si ha di se stessi. La scarsa fiducia in sé e nelle proprie capacità a volte è un segnale che si evince già da piccoli. Abbiamo precedentemente spiegato come fare quando un bambino soffre da ansia di separazione,ad esempio. Tra gli effetti che potrebbero potenzialmente limitare la libertà d’azione e di pensiero della persona insicura vi rientra il modo in cui vive le relazioni di potere. In questo caso è possibile che nella diade relazionale si inneschino delle azioni di controllo subdolo sull’altro.

In un precedente articolo abbiamo spiegato come capire se una relazione è tossica attraverso alcuni dettagli specifici. L’insicurezza può minare non solo il vissuto personale di chi la vive, ma anche il contesto socio-relazionale. Un esempio molto frequente riguarda la procrastinazione. Chi si sente insicuro o scarsamente pronto tende con maggiore frequenza a rinviare un appuntamento, un esame o un colloquio di lavoro. Tale comportamento ha necessariamente delle ricadute che non coinvolgono solo il singolo.

Quali sono i segni di insicurezza più evidenti in una persona

Riconoscendo i segnali d’insicurezza in se stessi o negli altri si possono adottare comportamenti tesi a ridurla in qualche modo. Attraverso l’osservazione è possibile realizzare un identikit della persona insicura che presenta solitamente alcune specifiche caratteristiche. Ha un’autostima piuttosto bassa, teme il giudizio altrui, instaura talvolta delle dipendenze affettive, tende al perfezionismo e attribuisce un’eccessiva importanza al giudizio altrui.

Spesso la persona insicura, proprio perché intollerante al giudizio negativo, si mostra come particolarmente piena di sé e ambiziosa. Dietro questa sorta di maschera pirandelliana, tuttavia, lo scenario potrebbe essere l’esatto opposto. Un’ulteriore caratteristica che si ritrova di frequente nelle persone insicure è la tendenza alla lamentela e la conseguente mancata assunzione di responsabilità. Ciò potrebbe derivare da una interruzione di contatto con le proprie emozioni negative, come la paura, l’ansia e la frustrazione. Lavorando terapeuticamente su questi aspetti, è possibile trasformare l’insicurezza in energia espressiva e dunque migliorare la consapevolezza sui propri vissuti emotivi. 

Disclaimer

“Gli autori e i proprietari del presente sito declinano ogni responsabilità nei riguardi dei lettori in merito all’utilizzo che questi possano fare delle informazioni riportate negli articoli. Gli eventuali consigli rappresentano il personale punto di vista dell’autore e non hanno alcuna pretesa di veridicità. I contenuti pubblicati hanno uno scopo puramente divulgativo e non sostituiscono il parere degli specialisti, né intendono formulare diagnosi o prescrivere trattamenti.”

Ultimi articoli
Restiamo in contatto