Un uomo che non si sente all’altezza si riconosce da questi segnali

Sentirsi adeguati alla situazione e al contesto non è un meccanismo che scatta sempre in maniera automatica. Nelle relazioni umane è possibile rintracciare difficoltà comunicative ed espressive che manifestano un intimo senso di inadeguatezza. Si commettono gaffe o si compiono scelte inopportune che creano non pochi imbarazzi in chi le vive. A volte dietro simili atteggiamenti si nascondono delle credenze che orientano in qualche maniera le azioni di ciascuno nel mondo. Ad esempio, un uomo che non si sente all’altezza si riconosce da questi segnali che di seguito analizziamo più da vicino.

Quali sono le continue richieste che riceviamo dall’ambiente esterno

La società moderna ci richiede talmente spesso di essere performanti e al top che una simile pressione può ingenerare ansia e stress. Lo confermano numerosi studi scientifici sul tema. Sebbene una certa dose di tensione emotiva possa fungere da stimolo, a volte l’effetto che se ne ricava è una vero e proprio congelamento dell’azione. Ecco che ci si sente inadeguati, impacciati e decisamente goffi nell’interazione con l’altro. Tutte queste esperienze spesso vengono sostenute da un’emozione di fondo che potremmo identificare nella paura. Spesso si tende a credere che la paura sia un’emozione nemica. Al contrario, se accolta e accettata, essa potrebbe diventare una vera e propria spinta motivazionale al cambiamento. A tal riguardo, in un precedente articolo abbiamo spiegato come trovare il coraggio di fare qualcosa che ci spaventa

Un uomo che non si sente all’altezza si riconosce da questi segnali

Volendo analizzare il vissuto di inadeguatezza all’interno delle relazioni umane, è possibile riconoscere un uomo che non si sente all’altezza da alcuni comportamenti. Il primo segnale d’allarme potrebbe essere un marcato atteggiamento di autocritica. Gli uomini che si sentono inadatti, tendono ad auto-demolirsi seppellendosi sotto critiche ed aspri giudizi negativi sulla propria persona. Anche quando raggiungono un obiettivo o ottengono un successo tendono a minimizzarlo e sminuirlo. Si tratta di soggetti che vivono come se non meritassero altro che sofferenze e insoddisfazioni. 

Spesso riconoscono con difficoltà questa condizione e si sentono profondamente incompresi e poco ascoltati. In molti casi hanno dei bassi livelli di stima personale, per questo abbiamo spiegato come aiutare una persona che ha problemi di autostima. Quando è pervasivo, il sentimento di inadeguatezza coinvolge diversi ambiti di vita come quello lavorativo, sentimentale, relazionale e la dimensione dell’intimità di coppia. Le cause di un simile atteggiamento possono derivare da particolari relazioni d’attaccamento con le figure genitoriali, da tratti di personalità o da particolari esperienze di vita. Lavorando sull’assunzione di responsabilità e sul processo di consapevolezza, è possibile far sì che questo atteggiamento non diventi il proprio destino. In questa maniera, ci si potrà riappropriare delle proprie scelte di vita e della propria autostima.

Approfondimento

Come riconoscere una madre narcisista

Disclaimer

“Gli autori e i proprietari del presente sito declinano ogni responsabilità nei riguardi dei lettori in merito all’utilizzo che questi possano fare delle informazioni riportate negli articoli. Gli eventuali consigli rappresentano il personale punto di vista dell’autore e non hanno alcuna pretesa di veridicità. I contenuti pubblicati hanno uno scopo puramente divulgativo e non sostituiscono il parere degli specialisti, né intendono formulare diagnosi o prescrivere trattamenti.”

Ultimi articoli
Restiamo in contatto